Laboratori espressivi

I nostri laboratori espressivi si rivolgono all’età evolutiva, e sono basati sull’espressione e la comunicazione attraverso la musica, il movimento e il linguaggio. Questo approccio multisensoriale, piuttosto che quello prettamente didattico, ci consente di assicurare anche agli allievi che le loro produzioni siano riconosciute come funzionali e pertanto accettate, condivise e contestualizzate, gratificando il bambino e guidandolo al contempo verso l’acquisizione della disciplina artistica.                                                                                                                                            
Perché la scelta di inserire laboratori espressivi di musica e teatro nel nostro Centro Specialistico per i DSA?
La Musica
Recenti scoperte dimostrano che per il dislessico è più facile studiare la musica piuttosto che le materie scolastiche.          
Lo studio della musica è un’attività multisensoriale, cioè impegna più sensi e organi di senso: vista, udito, tatto, propriocettori, sensibilità corporea alle vibrazioni ed emozioni. Nelle attività multisensoriali se un senso è debole, supplisce un altro senso. Quando si suona la lettura della musica si realizza attraverso lo strumento e quindi non richiede la conversione di grafemi in fonemi, per il dislessico assai difficoltosa a causa di alcuni suoi deficit accertati sia nel processamento fonologico, sia nel processamento visuo/spaziale, sia nel collegamento vista-lettura-parola. L’apprendimento di un brano musicale in un primo momento può essere limitato all’acquisizione dell’automatismo per eseguirlo, al contrario delle materie scolastiche che richiedono anche l’apprendimento concettuale e integrale dell’oggetto di studio. Quest’ultimo tipo di apprendimento si acquisisce con difficoltà e con modalità non sempre verificabili, certamente discontinue, molto spesso istintive. La musica rappresenta inoltre la forma più innata dell’espressione del sé, della propria personalità. E’ un’estensione del linguaggio, capace di agire e inter-agire su livelli differenti rispetto a quelli della normale comunicazione. E’ un canale privilegiato attraverso il quale instaurare relazioni, condividere emozioni, trasmettere vissuti e bisogni. E’ un fenomeno di aggregazione sociale e un mezzo potentissimo per rafforzare la propria autostima, fiducia in sé e nell’altro, sviluppare capacità di ascolto e di cooperazione. Uno degli obiettivi fondamentali del nostro Centro è quello di creare un ambiente nel quale favorire lo sviluppo di relazioni significative con adulti e coetanei.
 Quando si suona insieme non si può essere nemici, almeno finchè dura la musica.
Hindemith Il mondo di un compositore
 Il teatro
Abbiamo pensato di inserire il laboratorio teatrale nella nostra offerta parallelamente ai laboratori musicali poiché anche il teatro è un’esperienza multisensoriale e sviluppa percorsi esperienziali che coinvolgono le persone nella loro integralità . È un percorso chiaramente finalizzato a una meta che non è direttamente riconducibile a ciò che di solito è oggetto di valutazione scolastica. È una situazione di gruppo in cui la collaborazione è fondamentale e ricorre a mezzi espressivi che sono gli stessi della vita reale, fuori dalla scena. In buona sostanza costituisce un contesto ecologico.
 Il teatro è l’attiva riflessione dell’uomo su se stesso.
                                                                                        (Novalis)